Voyou, nostro Local Hero del Nord della Francia

Sei già pronto per il tuo viaggio nel nord della Francia? Mentre fantastichi sul tuo viaggio, ascolta la playlist del nord della Francia che abbiamo creato apposta nell’attesa, per aiutarti a sognare a occhi aperti la tua vacanza!

Per scoprire ancora più cose su questa regione, abbiamo intervistato Voyou, un artista di Nantes e gli abbiamo chiesto come fare per scoprire l’anima di questa regione così bella.

Ciao Voyou, potresti presentarti a tutti i lettori Volotea?

Salve a tutti, sono Voyou ma il mio vero nome è Thibaud. Ho vissuto a Lille, poi a Nantes per 15 anni e adesso abito a Parigi. Ho suonato come musicista in diversi gruppi ma adesso scrivo canzoni mie, in francese, e provo a raccontare storie sulla mia vita.

Vivere a Nantes ha un’influenza sulla tua musica?

Sì, tanto! Ho incontrato molti musicisti e appassionati di musica a Nantes. È una città piena di cultura, c’è sempre una band di Nantes che ha successo, va in tour in tutta Europa e quando ritorna in città ci racconta com’è andata. È questo quello che mi ha dato speranza quando ho iniziato a essere un musicista.

Cosa consiglieresti a qualcuno che ha appena prenotato un volo per la Francia occidentale ma non sa dove iniziare?

Per prima cosa consiglio di visitare Nantes, è davvero una bella città, si può fare una passeggiata nel Passage Pommeraye, girare la città sopra un gigantesco elefante di legno, andare a bere qualcosa al Le lieu unique Poi consiglio di visitare la Bretagna. Tutta la regione è stupenda, in particolare la costa, i panorami, il mare, dolce e duro allo stesso tempo.

Quali musei o gallerie d’arte consigli di visitare assolutamente?

Il mio posto preferito è il Le lieu unique, hanno un programma espositivo davvero ricco. A volte si tratta di arte digitale contemporanea, a volte qualcosa di più classico, ma è sempre interessante. C’è anche il Museo di Belle Arti, recentemente riaperto dopo dei lavori, tutto nuovo e splendente. E infine Le voyage à Nantes, una manifestazione organizzata ogni anno che offre tante installazioni e mostre per tutta la città.

Quali sono i tuoi 3 posti preferiti per mangiare e/o bere a Nantes?

Monsieur Machin, un posto davvero ottimo per il pranzo o per un drink la sera. Si mangia bene e lo staff è gentile.

Anche da Stereolux si può mangiare a pranzo e la sera ci sono bei concerti e si può bere una birra.

Per finire, il mio bar preferito, Au Chien Stupide, un rock bar storico che accoglie tutti i musicisti della città.


©Camille-Dronne

Qual è il posto migliore per ascoltare musica dal vivo o andare a ballare?

Io adoro lo Stereolux, è uno spazio pubblico di Nantes e hanno un programma ottimo. C’è anche Le Ferrailleur, stupendo per suonare o vedere concerti, ma il mio posto preferito è il Blockhaus DY10, dove ho scoperto tantissime band poco note.

Hai negozi di dischi o mercati delle pulci preferiti?

Sì, compro tutti i miei vinili da Mélomane, un negozio di dischi davvero fantastico vicino all’ospedale di Nantes. Non vivo più a Nantes ma continuo a comprare più dischi da loro che in tutta Parigi.

Quale evento non possiamo perdere quest’anno?

Il mio concerto allo Stereolux il 5 aprile!

Dove faresti una passeggiata di mattina o nel tardo pomeriggio?

Nantes offre molte belle passeggiate, ad esempio sull’Isola di Versailles, al Jardin des Plantes o lungo la riva del fiume Erdre. Personalmente i miei posti preferiti sono Square della Psalette vicino alla cattedrale, e Trentemoult, un piccolo villaggio di pescatori accessibile solo via mare.

Belle spiagge nelle vicinanze?

Ce ne sono tante! Molto vicino c’è Pornic, un grazioso paesino con delle spiagge carine. Di solito ci faccio surf e se avete tempo un altro bel posto per fare surf è la Spiaggia St Barbe, vicino a un’isola stupenda chiamata Quiberon.

In quali negozi andresti per acquistare design, artigianato o moda locali?

La libreria di Le lieu unique vende anche molti prodotti culturali realizzati da artisti locali, ad esempio libri e illustrazioni.

Quali altre destinazioni Volotea ti piacerebbe visitare (e perché)?

Atene, è da tanto che voglio andarci. E Palermo, perché mi piace tanto l’Italia e non ho mai avuto l’occasione di visitare la Sicilia.

Aggiungi il tuo commento

Condividi


GLI ULTIMI COMMENTI SU QUESTO POSTO

Tutti i campi sono obbligatori

La tua esperienza personale può essere di grande aiuto agli altri viaggiatori. Grazie!

Your email address will not be published. Required fields are marked *


Alcuni angoli simili


Più angoli di Nantes