cu-117

Una gita fra grotte e false leggende

La particolare geografia di Genova, che si articola su una lunga striscia di terra a ridosso del mare, coincide spesso col pensare che la città sia solo nel suo centro. Questa particolarità incide in maniera molto significativa sulla vita dei genovesi, che vivono una propria “fetta” della città, tra i monti e il mare, facendo sì che Genova diventi una specie di federazione di tanti piccoli comuni – com’era, tra l’altro, fino ai primi decenni del Novecento.

Pegli è uno dei quartieri periferici del capoluogo, ed è completamente diverso dal panorama dei luoghi industriali che si attraversano per arrivarci. Nell’estremo ponente di Genova, Pegli aveva sviluppato nella seconda metà dell’Ottocento un turismo d’élite che si può respirare ancora oggi, con la presenza massiccia di edifici dell’epoca e Liberty. Villa Durazzo-Pallavicini è il luogo ideale per spendere una domenica diversa. La villa, costruita nella prima dell’Ottocento, è un viaggio nell’architettura e nel verde, tra il bosco delle camelie e la giungla del parco.

Il parco e la villa sono stati completamente ristrutturati e rinnovati tra il 2014 e il 2016, e ora sono aperti al pubblico da marzo a novembre. Il costo del biglietto viene impiegato nella manutenzione di questa splendida struttura, con oltre 10 ettari di verde. Premiato nel 2017 come “Parco pubblico più bello d’Italia”, Villa Durazzo-Pallavicini rappresenta anche un viaggio all’interno dell’animo umano, riprendendo il romanticismo tipico dell’epoca della costruzione. A livello architettonico, il percorso della visita vi porterà tra la Coffee House, l’Arco di Trionfo, il Castello Medievale e il lago, con una suggestiva Pagoda Cinese a fare da contraltare al Tempio di Diana, al centro del lago.

Raggiungere Villa Durazzo-Pallavicini è molto semplice. La stazione ferroviaria di Pegli è a pochi metri dal cancello d’entrata, per cui basteranno pochi minuti dalle stazioni centrali di Genova – Piazza Principe o Brignole – per arrivare sul lungomare di Ponente, a pochi metri dall’entrata della villa. Nella stagione estiva, invece, il consiglio è quello di scegliere direttamente il mare!

Davanti all’Acquario di Genova, nel cuore della città vecchia, parte la Navebus, un traghetto pubblico che vi porta direttamente al molo di Pegli pagando solo il costo del biglietto di trasporto pubblico. Come in autobus, ma sul mare. Scegliendo la Navebus avrete anche l’opportunità di vedere il porto di Genova da dentro, perché il traghetto passa all’interno della Diga Foranea, e gli appassionati di mare sapranno apprezzare le enormi gru del primo porto d’Italia.

Aggiungi il tuo commento

Condividi


GLI ULTIMI COMMENTI SU QUESTO POSTO

Tutti i campi sono obbligatori

La tua esperienza personale può essere di grande aiuto agli altri viaggiatori. Grazie!

Your email address will not be published. Required fields are marked *


Alcuni angoli simili