sxb_corner_1

Un quartiere d’oro

Avventurarsi a Strasburgo significa ovviamente visitare la cattedrale e la Petite France, ma una volta trovata la prima, si rimarrà affascinati dall’attraversare “Le Carré d’Or”. Il Carré d’Or è il cuore di Strasburgo, la piazza della prima e antica Università di Strasburgo quando era situata nei locali dell’odierno Gymnasium “Jean Sturm”.

Ai piedi della cattedrale di Strasburgo, si trova un quartiere che è un vero e proprio villaggio all’interno della città, costituito dalla Rue des Orfèvres, dalla Rue du Chaudron, la Rue du Sanglier, la Rue du Temple Neuf e dalle piazze del Mercato e del Temple Neuf.

Oggi è il luogo ideale per i palati sopraffini e i buongustai.

Sarà quindi un piacere scoprire i winstubs, locali di una volta dove bere vino e i moderni ristoranti alsaziani. Tre di loro attireranno l’attenzione dei turisti: Le Clou, il Saint Sépulcre e Chez Yvonne…

Solo il meglio dell’Alsazia

L’ultimo ospita molti personaggi famosi di passaggio nella capitale europea. Ho una predilezione per il Saint Sépulcre, per il suo prosciutto in crosta e i vini gustosi.

Per portare a casa qualche regalo, si troveranno diversi negozi dedicati proprio ai vini e ai foie gras dell’Alsazia. È bene rammentare che la ricetta è stata inventata proprio a Strasburgo.

In vacanza, si potrà venire qua a fare shopping… Comprare il pane “Chez Westermann” è una chicca “alla francese”, anche se la scelta del pane è più importante che in qualsiasi panetteria parigina. Pane, vino, acqua… Fate come me, accompagno tutto con un formaggio selezionato dal negoziante accanto, Cyril Lohro.

E poi, si parte per il picnic. Intorno alla cattedrale, sulle rive dell’Ill o in uno dei parchi della città!

3 consigli da amico

1) Questa estate approfitta del soggiorno per scoprire i sabati musicali del Carré d’Or. I commercianti invitano i gruppi musicali a esibirsi e ad animare il quartiere.

2) Una sosta alla Pâtisserie (pasticceria) Naegel, al nr.16 della rue des Orfèvres: la vetrina è una tentazione! Entrarci vuol dire cedere alle lusinghe del palato.

3) Se il quartiere è bello in estate, diventa fantastico in inverno, quando per tutto il mese di dicembre è ornato di luminarie rare ed elaborate. Strasburgo è quindi la “capitale del Natale”.

Preparate sin da ora il soggiorno. Anche in inverno, Strasburgo è una meta molto ambita.

Aggiungi il tuo commento

Condividi


GLI ULTIMI COMMENTI SU QUESTO POSTO

Tutti i campi sono obbligatori

La tua esperienza personale può essere di grande aiuto agli altri viaggiatori. Grazie!

Your email address will not be published. Required fields are marked *


Alcuni angoli simili