Thriller a Venezia

Per turisti curiosi e amanti della letteratura o del cinema un modo insolito di visitare Venezia può essere quello di girovagare per le sue calli e campielli alla ricerca di luoghi descritti in romanzi e visti nei film.

Una città che ha da sempre ispirato romanzi e che è stata spesso scelta come ambiente di famosi film; chi non conosce l’Otello o il Mercante di Venezia di Shakespeare, con ambientazione veneziana, all’ imboccatura del Canl Grande si affaccia un grazioso palazzetto conosciuto come la “Casa di Desdemona”.

03desdemona

A questi famosi racconti, negli anni , ne sono seguiti altri, da cui spesso sono stati tratti dei film in cui la città della laguna fa da sfondo a storie che si svolgono in un passato, spesso più  immaginario che reale, o in tempi più vicini a noi.

Qualcuno ricorda la rocambolesca fuga di Roger Moore, nei panni dell’ agente 007, su di una “gondola con le ruote” che corre per la piazza S. Marco nel film Moonraker, o il più recente “Casinò Royale”, oppure Indiana Jones, nel film l’Ultima Crociata, inseguito nella chiesa di Campo S. Barnaba.

In un mix di presente e passato ricordiamo i film “The Tourist” e “Morte a Venezia” , dall’ omonimo romanzo di Thomas Mann, ambientato al Lido e in parte girato all’ Hotel Des Bains. Non poteva mancare, a conclusione dei film, la lunga serie di quelli ispirati da uno dei più noti cittadini veneziani : Giacomo Casanova.

Venezia è anche l’ambiente dove vive e lavora un altro personaggio famoso della letteratura “thriller” : il commissario Brunetti, funzionario di polizia nato dalla penna della scrittrice americana Donna Leon, alle prese con molteplici casi di omicidi in città. Le storie del commissario veneziano hanno avuto una notevole fortuna fuori dall’ Italia, la scrittrice non ha mai voluto che i suoi romanzi uscissero in tradotti in italiano, specie in Germania dove ne è stata realizzata una serie tv girata in varie parti della città.

Un nuovo veneziano d’adozione, lo scrittore gallese Philip Gwynne Jones, ha ambientato due suoi romanzi in città : “Vendetta a Venezia” ed “Il ponte dei delitti” che vedono il personaggio del console onorario inglese Nathan Sutherland, impegnato a risolvere i casi. E quale luogo poteva essere migliore dove collocare l’ abitazione del console se non in “Rio Tera’ dei Assasini” !

Aggiungi il tuo commento

Condividi


GLI ULTIMI COMMENTI SU QUESTO POSTO

Tutti i campi sono obbligatori

La tua esperienza personale può essere di grande aiuto agli altri viaggiatori. Grazie!

Your email address will not be published. Required fields are marked *


Alcuni angoli simili