noel-a-strasbourg_sxb_rincon2

Scoprire Strasburgo a Natale

Per quanto indietro possano andare i miei ricordi d’infanzia, Natale incantava il mio mese di dicembre. C’era questo calendario dell’Avvento con i suoi sportellini ripieni di cioccolato da aprire ogni mattina. Ci furono anche le mele caramellate sgranocchiate con i miei genitori, successivamente i Bredele, quei dolcetti condivisi in famiglia, infine i vini caldi condivisi con gli amici (notate che il vino bianco caldo è talvolta più digesto). Tutto questo è Strasburgo, capitale di Natale! Una scoperta che si prepara sin da oggi.

Al centro della grande isola

La scoperta di Strasburgo nel periodo delle feste prevede naturalmente la prenotazione di voli e alberghi almeno un mese prima dell’arrivo di dicembre. Consiglio a coloro che vengono senza auto di prediligere un hotel situato nel cuore dell’isola centrale o nelle sue immediate vicinanze. Ce ne sono per tutte le possibilità. Tra i principali alberghi, particolarmente ben posizionato, a soli tre minuti a piedi dalla Cattedrale, consiglio l’Hôtel Beaucour. Le sue camere sapientemente realizzate, il suo spirito familiare e accogliente e la decorazione d’incanto nel periodo di Natale lo rendono un ottimo punto di partenza.

Da qui, si programma ovviamente di andare a visitare l’incantevole spettacolo degli stand che si trovano attorno alla cattedrale.

Stand, chioschi, ce ne saranno ovviamente ovunque nel centro della città. Se la magia è bella davanti a Notre Dame di Strasburgo, è perché qui vive lo spirito di questo Christkindelsmärik che fa vibrare Strasburgo dal 1570.

Dal 1570, il Christkindelsmärik

Dopo Place Broglie, vi recherete a Place Kléber … Tappa inevitabile, con l’abete gigante regnerà l’animazione più fotografata, twittata, facebookata, instagrammata. Bisogna riconoscere che è particolarmente maestoso e che le sue decorazioni sono eccezionali.

Durante l’accensione delle luminarie della città, più di una decina di migliaia di persone saranno a piedi.

Nessuno dei quartieri del centro storico resta a riposo. La Place Benjamin Zix, nella Petite France, accoglie infatti il mercato dei Re Magi. Non lontano da lì, vi consiglio di fare tappa al mercato degli Irréductibles, piccoli produttori alsaziani. Birre, marmellate, panpepato… Qui si dà importanza agli artigiani locali, noti e apprezzati dagli alsaziani. Impazzirete anche per le Confitures du Climont e la loro marmellata di Natale, una ricetta fatta con clementine biologiche, sottili lamelle di angelica candita e liquore di pino.

Piccoli produttori, grande abete e incantesimo romantico

È a fine giornata e al calare della sera che apprezzerete scoprire Strasburgo. Di notte la città vive un incantesimo romantico. Il calore dei vini caldi, la convivialità delle winstub, una città meravigliosamente illuminata lasciano che la magia faccia il suo. Adorerete passare di nuovo nel Carré d’Or, uno dei quartieri più ispirati e approfittare delle crociere notturne di Batorama per approfittare dei colori.

Incantatrice, Strasburgo darà spazio alla vostra immaginazione… Sarete così il suo ambasciatore migliore.

 

2  Consigli di amici

Date da annotare: dal 25 novembre al 31 dicembre 2016 (i week-end saranno naturalmente ricercati dagli amanti delle fughe brevi)

Alcuni siti internet che permettono di scoprire tutte le attività di animazione:

– A Strasburgo

– In Alsazia

Aggiungi il tuo commento

Condividi


GLI ULTIMI COMMENTI SU QUESTO POSTO

Tutti i campi sono obbligatori

La tua esperienza personale può essere di grande aiuto agli altri viaggiatori. Grazie!

Your email address will not be published. Required fields are marked *


Alcuni angoli simili