QUESTO INVERNO SCOPRI IL SUD DELLA CANTABRIA

Sta per arrivare l’inverno, un periodo dell’anno caratterizzato da giornate brevi e fredde, ma una stagione che ha un fascino particolare in Cantabria. Per questo ti proponiamo un viaggio con un itinerario che ha varie tappe, da fare da solo, con la famiglia o con gli amici e a cui difficilmente potrai dire di no.

Voleremo fino a Santander, poi salteremo in auto, percorreremo un’oretta di autostrada e arriveremo a Reinosa, capoluogo della comarca di Campoo, chiamata anche “Sud della Cantabria”, una delle città poco conosciute di questa regione. Reinosa è famosa per i suoi portici e proprio sotto quelle belle arcate potremo gustare dolci tipici di pasta sfoglia, conosciuti anche col nome di “Pantortillas” e “Reinosas”.

Proseguendo il cammino, a dieci minuti di macchina da Reinosa, arriviamo al CAMPO DA GOLF NESTARES. Un percorso lungo 6.250 m, con 18 buche, par 72, caratterizzato da dolci pendii, un’oasi di pace che piace sia ai golfisti dilettanti che ai professionisti. I suoi laghi spettacolari aiutano il giocatore a concentrarsi per trovare la strategia giusta che serve a godersi una giornata piacevole.

La tappa successiva è a dieci minuti dal campo da golf e si tratta delle Sorgenti dell’Ebro. Lì, circondata da frassini e pioppi si trova la “Fuentona de Fontibre”. È un monolite di pietra dove poggia una piccola statua della Vergine del Pilar, custode del luogo.

Dopo aver lasciato l’auto al parcheggio, scenderemo pochi metri per arrivare alla sorgente. Il posto dispone di un’area picnic e ci sono anche dei ristoranti. Nelle immediate vicinanze si trova il Centro de Interpretación Río Ebro dove potremo scoprire tutti i particolari del lungo percorso del fiume fino al suo sbocco nel Mar Mediterraneo.

Proseguendo il nostro viaggio, dopo soli cinque chilometri, incontreremo il Castello di Argüeso, situato su una piccola collina. Questa fortezza medievale, costituita da 2 torri e una muraglia, è diventata uno dei principali centri culturali del sud della Cantabria. Il castello, infatti, ospita mostre temporanee, concerti, rievocazioni storiche (il primo fine settimana di luglio), corsi e persino matrimoni civili.

Ed eccoci arrivati all’ultima tappa: la stazione sciistica Alto Campoo. La stazione offre impianti magnifici per la pratica dello sci e un paesaggio unico per gli amanti della montagna. Con cime che superano i 2.200 m, quali la vetta Tres Mares, è considerata una delle migliori della Cantabria. La stazione dispone di 30,379 km sciistici e 3,2 km di sentieri che si intersecano tra loro. In totale comprende: 23 piste (4 verdi, 10 azzurre e 9 rosse), 12 impianti di risalita (5 seggiovie e 7 skilift) e un circuito per lo sci di fondo di 2,7 km.

La vetta Tres Mares è unica in tutta la Penisola Iberica, dalle sue nevi nascono 3 fiumi: Ebro, Pisuerga e Nansa, che sfociano, rispettivamente, nel Mar Mediterraneo, nell’Oceano Atlantico e nel Mar Cantabrico. Da ciò deriva il suo nome curioso.

Hai visto che non puoi proprio dire di no a questo programma invernale? Ma non è tutto, la comarca di Campoo ha una cucina ineguagliabile: “ollas ferroviarias”, una carne tipica della Cantabria a Indicazione Geografica Protetta, funghi, miele di erica e tante altre prelibatezze che renderanno il tuo viaggio indimenticabile.

Aggiungi il tuo commento

Condividi


GLI ULTIMI COMMENTI SU QUESTO POSTO

Tutti i campi sono obbligatori

La tua esperienza personale può essere di grande aiuto agli altri viaggiatori. Grazie!

Your email address will not be published. Required fields are marked *


Alcuni angoli simili


Più angoli di Santander