QUATTRO MOTIVI PER SCEGLIERE LA SARDEGNA

Un viaggio navigando in un mare smeraldo, tra piccole e grandi insenature dalla sabbia bianchissima: questa è la Sardegna, un’isola che stupisce il visitatore per i suoi contrasti naturali, luci e colori, un paese di antichissime tradizioni, immerso in una natura selvaggia e incontaminata.

1) Un mare turchese e cristallino e spiagge dalla sabbia bianca

In Sardegna la spiaggia dei sogni è ovunque: lunghi tratti di sabbia soffice e bianca, insenature frastagliate, dune spettacolari, spiagge di sassolini luccicanti o di granelli grandi come chicchi di riso. D’altronde l’isola è molto famosa per le sue meravigliose spiagge e per le acque azzurre del mar Mediterraneo che lambisce un litorale incontaminato che si estende per più di 1.800 km. Il territorio costiero varia molto da nord a sud e da est a ovest, ma dovunque in Sardegna ci sono coste mozzafiato, con baie e spiagge straordinarie: dalla famosa Costa Smeralda all’incontaminata costa sud, con le sue molteplici spiagge deserte e il mare turchese.

2) Turismo sportivo

Grazie al suo clima mite, la Sardegna è il luogo ideale per praticare tutto l’anno tantissime attività all’aperto.  Da quelle per tutta la famiglia a quelle per gli sportivi professionisti, ci sono mille modi di vivere e scoprire gli angoli meno conosciuti dell’isola. Per gli amanti del mare, le acque cristalline sono perfette per praticare lo snorkeling, le immersioni subacquee, il canottaggio, il kayaking e la vela. La terra ferma offre un’ampia scelta che va dal ciclismo all’equitazione, dall’escursionismo al free climbing e al golf.

3) Cultura e tradizioni

La storia della Sardegna è antichissima, come dimostrano le testimonianze archeologiche sparse per tutta l’isola. I segni tangibili della preistoria sono infiniti: i Menhir, i Dolmen, le Domus de Janas, i Pozzi sacri, le Tombe dei Giganti, i Nuraghi. Queste pietre enormi custodiscono segreti da quattromila anni e sono la testimonianza delle antiche popolazioni e civiltà che hanno abitato l’isola.

È facile immergersi nella cultura locale della Sardegna; basta partecipare alle sagre tradizionali che si tengono sull’isola ogni anno e farsi coinvolgere dalle tradizionali feste medievali, dagli splendidi spettacoli equestri, dai colori del folklore.

4) Piatti tipici

La qualità e il sapore dei piatti tipici e dei prodotti sardi devono tutto a secoli di storia. Infatti, la cucina sarda non si discosta molto da quella di migliaia di anni fa.

Le deliziose specialità culinarie della Sardegna vengono cucinate con ingredienti semplici e genuini; i sapori sono forti ma allo stesso tempo delicati e non finiscono mai di stupire il palato.

Aggiungi il tuo commento

Condividi


GLI ULTIMI COMMENTI SU QUESTO POSTO

Tutti i campi sono obbligatori

La tua esperienza personale può essere di grande aiuto agli altri viaggiatori. Grazie!

Your email address will not be published. Required fields are marked *


Alcuni angoli simili


Più angoli di Olbia