sxb_confitures_rincon

Le Confitures du Climont et le Foie Gras de Lucien Doriath

Quando si evoca il Natale in Alsazia, immancabilmente si evoca l’invenzione dell’albero di Natale a Sélestat nel 1521, le belle bottiglie della strada dei vini d’Alsazia e il Foie gras. Un buon alsaziano vi parlerà naturalmente della ricetta di sua nonna, di come è stata trasmessa a sua mamma e vi dirà che lui non sa realizzarla.

Ecco perché dovete assolutamente avere l’indirizzo di un buon produttore locale! Bisogna provarne diversi prima di scoprirne uno buono. Noi l’abbiamo fatto per voi.

A 20 minuti da Strasburgo, a Soultz-Les-Bains, Les Foie Gras Lucien Doriath è uno di quegli indirizzi che si scoprono o per caso o grazie ad un amico. Avevamo scoperto i loro prodotti quest’estate in un negozio della strada dei vini d’Alsazia, che proponeva di scoprire il Foie gras di questa casa e qualche altra ricetta a base d’anatra.

Avevamo scelto un Presskopf d’anatra, una deliziosa ricetta alsaziana per la gioia di tutti i golosi come me. Questa sosta a La Pommeraie ci invogliava a scoprire altre ricette tradizionali.

Una lunga storia

Ma da dove viene questa tradizione del foie gras? Dal Foie gras d’Alsazia?

Lo sapevate ad esempio, che il foie gras in origine, era un piatto egiziano, apprezzato poi anche dai filosofi greci? Più tardi, Plinio il vecchio ci racconta che le oche venivano nutrite con i fichi. Siamo ormai lontani dall’Alsazia ma almeno potrete parlarne durante le feste!

Il foie gras viene spesso collegato all’Alsazia in seguito ad una ricetta inventata da Jean-Pierre Clause, cuoco del maresciallo di Contades per le serate gastronomiche del suo padrone dell’epoca. Pensate che addirittura James Bond sedurrà una delle sue girl offrendole “del foie gras di Strasburgo” nel film “Mai dire mai”.

Una casa del foie gras

Ritorno a Soultz-Les-Bains, non lontano da Strasburgo, per la scoperta di una “Casa del foie gras”. Siamo in un’azienda a conduzione familiare che produce i suoi foie gras. Premiata al Concorso generale agricolo, sa anche accogliervi, consigliarvi e condividere numerose ricette.

Mi sono lasciata tentare dal foie gras crudo (mi consentirà di provare una buona ricetta di foie gras in padella), e da un bel blocco di foie gras intero. Servito su un bel piatto ben decorato, sarà accompagnato da un Chutney quetsche, alle mirabelle o al mango, per la gioia dei miei invitati! Voi pensante ai vostri 😉

2 consigli da amico

–  Durante il mercatino di Natale di Strasburgo, è possibile scoprire Les Foies Gras Lucien Doriath e altri piccoli produttori tra la Cattedrale e il Palais des Rohan. Piazza del Marché aux Poissons.

–  Se state scoprendo l’Alsazia, sappiate che un Gewurztraminer Vendemmia tardiva, sarà il compagno ideale del vostro foie gras.

Lucien DORIATH sa

30 A, rue de Molsheim

67120 Soultz-les-Bains – Francia

Tel.: +33 (0)3 88 47 98 98

Ricordi d’Alsazia: scoprire e assaporare le Confitures du Climont

Siete di passaggio in Alsazia… curiosi o golosi? Dovete assolutamente scoprire le marmellate prodotte in questa splendida regione. Ma non qualsiasi marmellata: Les Confitures du Climont … Le trovate a dicembre, al Marché degli Irréductibles Petits Producteurs d’Alsace a La Petite France o tutto l’anno alla “Confiturerie” de La Salcée! Un luogo da visitare e da assaporare!

Dotata del marchio Entreprise du Patrimoine Vivant (Azienda del patrimonio vivente), è una piccola azienda a conduzione familiare. Vi sentirete come a casa, e una visita dei luoghi è d’obbligo! Scoprirete la Haute Vallée de la Bruche, il Climont, dei paesaggi sorprendenti in Alsazia… Poi vi dirigerete verso La Salcée! Già solo per la strada, vale la pena di andarci!

Il luogo si merita. È qui che Fabrice Krencker, “migliore fabbricante di confetture di Francia 2010”, ha creato l’azienda diretta oggi da Perrine, sua figlia, e da suo genero. Fabrice invece, continua a stare in cucina…

Una Marmellata di Natale

Qui, la marmellata è composta solo da frutta, acqua, zucchero… E nient’altro! A differenza di certe “marche”…!

La qualità della frutta fa il resto e l’immagine del padrone fa le ricette. Impossibile, ad esempio, non evocare questa Marmellata di Natale. È composta da clementine biologiche, da sottili lamelle di angelica candita e da liquore di abete.

Immaginate di iniziare la giornata spalmandola su una baguette… o se siete golosi, assaporandola al cucchiaino. Altri gusti fanno onore ai frutti più naturali, ma continuiamo a parlare di composizioni eccezionali, come il Codignat di Nostradamus, una delle più antiche ricette di marmellata, che porta giustamente il nome del suo inventore. Personalmente, vi confesso che non ho saputo resistere a questa marmellata di Banane allo Schnaps. Nel momento in cui vi scrivo, il vasetto da 350 gr mi ha appena regalato l’ultimo cucchiaino…

Se non potete andare a scoprire le Confitures du Climont, sappiate che potete trovarle a dicembre, in occasione del Mercatino di Natale più autentico di Strasburgo. Questo mercatino, riunisce solo artigiani e produttori locali. Siete su place des Meuniers… Ogni artigiano ha la sua specialità. Birra, senape, rafani d’Alsazia, vino caldo d’eccezione…

Scoprite il Mercatino di Natale in modo diverso… e avete ragione!

Marché des Irréductibles Petits Producteurs d’Alsace

Luogo: Place des Meuniers

67000 Strasburgo – Francia

Date e orari:

Dal 25/11/2016 al 24/12/2016

Ven. 25/11 dalle 14,00 alle 21,00, dal Sab. 26/11 al Ven. 23/12 dalle 11,00 alle 20,00 (fino alle 21,00 venerdì e sabato) e sab. 24/12 dalle 11,00 alle 18,00

Les Confitures du Climont
14 route du Climont – La Salcée
67420 Ranrupt – Francia
Telefono: +33 (0)3 88 97 72 01

2 consigli da amico

– Scoprire le Confitures du Climont, significa approfittarne anche per scoprire la Vallée de la Bruche.

–  Se passate per la Petite France, non dimenticate di assaggiare anche il panpepato di Mireille Oster, una bella scoperta, tutta da assaporare

 

Aggiungi il tuo commento

Condividi


GLI ULTIMI COMMENTI SU QUESTO POSTO

Tutti i campi sono obbligatori

La tua esperienza personale può essere di grande aiuto agli altri viaggiatori. Grazie!

Your email address will not be published. Required fields are marked *


Alcuni angoli simili