regata_verso-il-traguardo

La Regata Storica

Fastose feste religiose e politiche animano ancora la città ed appassionano abitanti e visitatori.

Nei secoli passati molti erano i festeggiamenti che animavano la città nei diversi periodi dell’ anno che andavano  dalle ricorrenze a carattere religioso, per mantener fede al voto fatto da Doge e Senato per la cessazione di terribili pestilenze, le feste del Redentore e della Madonna della Salute ne sono ancora viva testimonianza, fino a quelle di carattere principalmente “politico” per celebrare la grandezza della Serenissima, la festa “della Sensa” ossia dell’ Ascensione, dove il Doge a bordo del Bucintoro celebrava lo sposalizio con il mare, fino a quelle popolari che si svolgevano nei vari campi della città con esibizioni di funamboli o la caccia al toro ed altri simili eventi.

Famose erano anche le dispute in cui “Castellani e Nicolotti”, abitanti di due quartieri cittadini, si sfidavano con prove di forza sui vari “ponti dei pugni”, senza parapetti, con duelli di lotta e pugilato dove chi perdeva finiva in acqua nel sottostante canale.

Molte di queste ricorrenze e feste sono state immortalate da vari pittori nel corso dei secoli e si possono ammirare in molti quadri, altre in alcuni disegni esposti al Museo Correr.

Alcune di queste sono sopravvissute nei secoli fino ai nostri giorni e sono ricorrenze sentite e partecipate dai veneziani.

Quella probabilmente più conosciuta è la Regata Storica che si svolge annualmente la prima domenica di settembre con un percorso che va dalle acque della laguna prospicienti S. Marco inoltrandosi lungo il Canal Grande.

Un evento che richiama molti veneziani ed i numerosi turisti presenti in città sulle rive o su barche ormeggiate lungo il percorso per assistervi o, i più fortunati, dai balconi delle loro case che si affacciano sul tragitto che seguono le imbarcazioni.

La regata, divisa in due momenti, si apre con il corteo storico in cui tornano a risplendere i fasti della Serenissima con la sfilata  delle “bissone”, tipiche imbarcazioni riccamente decorate, spinte a remi da figuranti vestiti con costumi del passato con a bordo altri figuranti vestiti da doge e dogaressa, da notabili e dall’ immancabile Regina di Cipro, Caterina Cornaro  che rimasta vedova, abdicò cedendo a Venezia questa sua isola.

Segue poi la parte agonistica, molto partecipata dagli spettatori, in un susseguirsi di regate per tutte le categorie di vogatori, e su percorsi di varia lunghezza, ragazzi su “pupparini”, donne su “mascarete”, le “caorline” con 6 vogatori con un crescendo di tifoserie incoraggianti i propri beniamini che non ha nulla da invidiare ad una partita di calcio, fino ai campioni del remo sui “gondolini” che conclude la giornata.

Uno spettacolo unico di colori e luci, settembre è uno dei mesi migliori per il clima a Venezia, che lascia un ulteriore  indimenticabile ricordo di questa città.

Regata Storica sito web

Aggiungi il tuo commento

Condividi


GLI ULTIMI COMMENTI SU QUESTO POSTO

Tutti i campi sono obbligatori

La tua esperienza personale può essere di grande aiuto agli altri viaggiatori. Grazie!

Your email address will not be published. Required fields are marked *


Alcuni angoli simili