3079814-4393167

Il museo Saint-Raymond

Al contempo museo e sito archeologico, Saint-Raymond è situato in un vecchio collegio universitario costruito nel 1523. L’entrata si trova di fronte alla Basilica di Saint-Sernin e vi si può accedere passando per un piccolo giardino. Chi sarà riuscito a resistere alla tentazione di sedersi e rilassarsi su una panchina o del grazioso bar potrà entrare nel museo facilmente. Una volta giunti all’ingresso e in base a ciò che si desidera vedere, si possono scegliere le scale per salire o quelle per scendere.

Al secondo piano vi sono oggetti dell’antichità ritrovati a Tolosa e dintorni. Sono questi che hanno dato vita all’identità della regione. Scendendo di un piano, invece, si trovano diverse sculture raffiguranti eroi, grandi personaggi o imperatori.

Nel sotterraneo, se si osa affrontare l’oscurità, si rivela un intero sito archeologico: una parte del cimitero di Saint-Sernin e una calcara situata tra le tombe. Più lontano, sarcofaghi e una galleria di epigrafi completano la visita.

Sinistro questo museo, no? Ma no! Piuttosto è funky! Per incantare i visitatori con l’antichità, il Museo Saint-Raymond non ha esitato a rinnovarsi e a rendersi più semplice.

Innanzitutto, allo scenario sono state aggiunte attività ludiche e sono stati introdotti strumenti numerici, da video a ricostruzioni di collezioni in 3D, utilizzati per ridisegnare le opere e per permettere ai visitatori di riscoprire la storia della città. Il museo non è stato da meno anche nell’organizzazione delle visite guidate. Per 6 €, potrete assistere alla visita per gli amanti del gossip e scoprire piccoli segreti e aneddoti sui politici dell’antica Roma, le cui teste scolpite sono presenti nel museo. Inoltre, per 3 € in più, potrete anche iscrivervi alla visita per quelli che non amano i musei. Una sfida accettata!

musee_saint-raymond

Accanto alle mostre temporanee e agli eventi, il museo Saint-Raymond vuole anche rompere gli schemi, oscillando tra mostre di interesse nazionale (Rituali greci, un’esperienza sensoriale, presente dal 24 novembre) e il festival di ipertendenza sull’incontro fra arti dei Jardins Synthétiques. Aspettiamo anche con impazienza San Valentino per la Serata da brividi.

Ma fino a quel momento, il museo Saint-Raymond ci avrà sorpreso in altri mille modi.

Aggiungi il tuo commento

Condividi


GLI ULTIMI COMMENTI SU QUESTO POSTO

Tutti i campi sono obbligatori

La tua esperienza personale può essere di grande aiuto agli altri viaggiatori. Grazie!

Your email address will not be published. Required fields are marked *


Alcuni angoli simili