carnevale_01

Il Carnevale

Verso la fine di gennaio ed i primi di febbraio la città si  risveglia dal letargo invernale.

Un risveglio vivace, colorato e rumoroso per i suoi campi e calli dove si riversa una moltitudine variopinta di persone.

E’ il Carnevale di Venezia.

L’evento che richiama in città visitatori da tutto il mondo che ogni anno, da diversi anni, non si perdono queste giornate.

Passeggiando si incontrano persone con le più strane ed incredibili maschere, tutte accomunate dalla stravaganza, ricchezza di colori ed un po’ di innocuo esibizionismo ed una gran voglia di divertirsi, sicuramente un divertimento per i più piccoli ma, anche, per i grandi.

Si va dalle sfarzose maschere di dame e cavalieri del ‘700 veneziano, ricche ed elaborate con raso e velluti, merletti e trine che fanno tornare indietro nei secoli; a quelle classiche della commedia dell’arte italiana fino a quelle più originali nate dalla fantasia dei propri ideatori che le indossano.

Per finire con l’abbigliamento più semplice per questo festoso periodo: una semplice mascherina sugli occhi che nasconde il volto.

Il Carnevale è l’evento dove alle molte maschere corrispondono altrettanti fotografi professionisti che, armati di tutta la loro attrezzatura, girano alla ricerca dell’angolatura adatta per uno scatto che incornici le maschere più belle o particolari che ben si prestano a mettersi in posa.

Assieme ai professionisti vi è anche una più nutrita schiera di dilettanti o di semplici turisti che brandiscono le loro fotocamere per portarsi a casa qualche ricordo di questo incredibile periodo veneziano.

Il palcoscenico preferito rimane ovviamente la Piazza S.Marco dove, specie nei fine settimana, è quasi impossibile camminare dalla quantità di persone che vi sono.

Una divertente ressa di gente dove non si deve aver fretta di andare da qualche parte ma solamente di immergersi e farsi travolgere, quasi fluttuando tra le onde, con l’immancabile macchina fotografica o cellulare per rubare qualche foto.

La piazza è anche uno dei luoghi principali dove avvengono alcune delle manifestazioni che l’amministrazione del comune cittadino organizza.

Una tra le più conosciute è il cosiddetto “volo dell’angelo o della colombina” che vede una giovane ragazza, con una robusta ed adeguata imbracatura, scendere appesa ad una robusta fune dal campanile di S.Marco fino ad un palco predisposto in piazza, mentre una folla di maschere l’ammirano col naso all’insù.

Molti altri appuntamenti di vario tipo si svolgono durante il carnevale in giro per la città con un ricco calendario che si può trovare su internet.

Un’occasione diversa per visitare la città in maniera diversa sia come spettatore che come attore con una semplice maschera sul volto o noleggiando ricchi costumi ed immergendosi nel fascino di questa città che, ancora una volta, sorprende il visitatore con nuove prospettive.

Aggiungi il tuo commento

Condividi


GLI ULTIMI COMMENTI SU QUESTO POSTO

Tutti i campi sono obbligatori

La tua esperienza personale può essere di grande aiuto agli altri viaggiatori. Grazie!

Your email address will not be published. Required fields are marked *


Alcuni angoli simili