204_verona_parques-de-atracciones-de-verona_865

I parchi divertimento di Verona

In Florida c’è Disneyland, in Danimarca c’è Legoland. In Italia c’è Gardaland. Sul lago di Garda, a una ventina di chilometri da Verona, si trova il più famoso parco divertimenti d’Italia, la destinazione turistica preferita di milioni di persone, non solo bambini. E, col tempo, quest’area è diventata un vero e proprio distretto del divertimento, per tutte le età.

Quando io stesso ero un bambino, non vedevo l’ora che i miei genitori mi ci portassero. Ora che sono padre vedo quello stesso entusiasmo negli occhi di mia figlia. Quando, arrivati al piazzale d’ingresso vedo la rassicurante sagoma di “Prezzemolo”, il drago buono che è il simbolo e la mascotte del parco, quando varco la porta del castello che funge da ingresso a quel mondo fatato, vengo assalito dai dolci ricordi d’infanzia. 

Ai miei tempi, per così dire, Gardaland era molto più piccolo di adesso, anche se a me sembrava enorme. Allora, le attrazioni principali erano un trenino che sfrecciavano in un paesaggio da Far West schivando massi in caduta libera e assalti degli indiani, e una canoa che si addentrava in uno scenario da giungla.

Quando sono tornato, recentemente, a Gardaland come accompagnatore le ho cercate invano. Non ci sono più. Le attrazioni di oggi sono molto più spettacolari, emozionanti, tecnologiche. Ci sono montagne russe che raggiungono un’elevazione notevole per poi andare in picchiata tra giri della morte e curve a spirale. Ci sono canoe che affrontano rapide e cascate. Ci sono giostre che simulano l’ebbrezza di una caduta nel vuoto.

Se un tempo lo slogan (azzeccatissimo) del parco era “il sogno di un bambino è andare a Gardaland” – ricordo ancora come fosse oggi la febbrile attesa all’inaugurazione dell’attrazione Ramses,  in un’ambientazione da antico Egitto  –  oggi il parco si è rimodellato anche sulle esigenze di un pubblico di adulti che, per una giornata, vuole provare i brividi di uno sport estremo.

Ciò detto, i bambini sono ovviamente i protagonisti di Gardaland. Ma anche le attrazioni dedicate ai più piccoli sono diventate molto più elaborate. Un’intera area del parco, tutta ad ambientazione fantasy (con Prezzemolo a farla da padrone) è interamente riservata ai bimbi, anche quelli meno alti di un metro che, come da regola del parco (quella sì valida ancora oggi) entrano gratuitamente. Trenini, aeroplani e giochi d’acqua e  giostre varie: c’è davvero l’imbarazzo della scelta.

Vicino a Gardaland, con il tempo, sono sorti altri parchi di divertimento. Tra i più famosi c’è Caneva Aquapark, un parco di divertimento acquatico con scivoli e toboga pochi chilometri a nord di Gardaland. Anche qui la tendenza è quella di costruire scivoli sempre più ripidi, dove si scende sempre più veloci, per massimizzare al massimo le emozioni.

A fianco dell’acquapark è stato aperto anche MovieLand, un grande parco divertimenti a tema cinematografico dove, oltre alle attrazioni come la casa degli orrori o il simulatore di un sottomarino U-571 ricostruito in scala 1:1, si possono vivere dal vivo alcune tipiche scene dei film d’azione, come un inseguimento di auto e moto con tanto di sparatorie tra le strade di una San Francisco degli anni ‘70.

Se ripenso alla mia lista di gradimento dell’infanzia, l’unico posto capace di rivaleggiare con Gardaland era il Parco Natura Viva di Pastrengo, situato a Pastrengo sulla strada tra Verona e il lago di Garda.  All’epoca era semplicemente uno zoo safari dove si potevano ammirare animali esotici come leoni, elefanti, ippopotami fuori dalle gabbie in un ambiente molto simile a quello naturale. Oggi il parco è evoluto ed è diventato uno dei più importanti parchi zoologici per la tutela delle specie in via d’estinzione. I progetti di conservazione più famosi riguardano il panda rosso, l’ibis eremita, il bisonte europeo, il leopardo delle nevi. E ogni volta che arrivano dei nuovi nati, al parco è festa grande. 

Aggiungi il tuo commento

Condividi


GLI ULTIMI COMMENTI SU QUESTO POSTO

Tutti i campi sono obbligatori


Alcuni angoli simili