I luoghi da non perdere nelle Asturie

Di Asturie ce ne sono tante e ognuna di esse ha il suo fascino. Tra le molteplici attrazioni del Paradiso Naturale, ne troviamo alcune imperdibili, che, proprio come l’aggettivo indica, sono da conoscere assolutamente.

Le Asturie sono una mescolanza curiosa ed equilibrata del mondo urbano e di quello rurale. La natura la fa da padrone, ma non è da meno la bellezza delle sue città, cittadine e paesini. Per questo, nella lista dei luoghi da non perdere troviamo pietre miliari di ogni tipo, situate sia sulla costa sia nell’entroterra.

Per quanto riguarda la sfera urbana, non puoi rinunciare ad ammirarne le città: Oviedo/Uviéu, Gijón/Xixón e Avilés. Ognuna di esse, colma di personalità e fascino singolare, offre centri storici eccezionali. Oviedo/Uviéu, con l’impronta di sede reale durante l’antico regno delle Asturie e, per questo, epicentro dell’arte preromanica; Gijón/Xixón, con la sua notevole impronta romana, medievale e marinara; infine Avilés, con uno dei centri storici meglio conservati del nord della Spagna e allo stesso tempo rappresentativo di un tocco avanguardista, situato sulle rive di un estuario di eccezionale bellezza.

Senza alcun dubbio, le sue cittadine marinare compongono una sinfonia costiera che ti riempirà di meraviglia: Tapia, Ḷḷuarca, Puerto de Vega, El Porto/Viavélez, Cudillero, Lluanco/Luanco, Candás, Tazones, Llastres, Ribadesella o Llanes sono alcune perle cantabriche che ti lasceranno senza fiato. Verso l’interno troverai cittadine storiche e carismatiche come Cangas del Narcea, Tinéu, Pola de Allande, Grau/Grado, La Pola Siero, Villaviciosa o Nava.

L’incanto non finisce qui: decine di villaggi da favola con i tipici granai del luogo, gli hórreos e le paneras, e le loro viste panoramiche; più di duecento spiagge e sette riserve della biosfera, sparse per l’intera comunità.

Alcune di queste riserve sono molto emblematiche, come il Parco Nazionale dei Picos de Europa, primo in Spagna, e all’interno del quale si trova Cuadonga/Covadonga, oggi luogo di pellegrinaggio culturale e spirituale, nonché sito della fondazione dell’antico regno delle Asturie.

Se ti avvicini a Cuadonga/Covadonga, una fermata obbligatorio prima o poi è Cangues D’Onís/Cangas de Onís, quella che fu prima capitale del Regno delle Asturie, molto suggestiva e con i migliori prodotti gastronomici della zona, tra i quali spiccano formaggi come il Cabrales o il Gamonéu.

Proprio dall’altra parte delle Asturie, nell’ovest più puro e integrato nella Riserva della Biosfera Oscos-Eo, ci sono Taramundi e Los Oscos (quest’ultima, città esemplare delle Asturie, insignita del premio Pueblo Ejemplar), città pioniere del turismo rurale, e le cui tradizioni e paesaggi ti affascineranno.

A completare questa lista intensa e attraente di luoghi da non perdere, c’è il Parco Naturale di Somiedo, il primo nelle Asturie e anche Riserva della Biosfera, i cui paesaggi di montagne e laghi, così come il suo habitat di tipici pascoli (chiamati Brañas) con capanne con tetto di paglia, lo rendono un paradiso escursionistico e una grande riserva etnografica.

Se desideri ulteriori informazioni per organizzare il tuo viaggio nelle Asturie: https://www.turismoasturias.es/it/

Aggiungi il tuo commento

Condividi


GLI ULTIMI COMMENTI SU QUESTO POSTO

Tutti i campi sono obbligatori

La tua esperienza personale può essere di grande aiuto agli altri viaggiatori. Grazie!

Your email address will not be published. Required fields are marked *


Alcuni angoli simili


Più angoli di Asturie