genoa

Genova attraverso gli occhi del nostro ambasciatore

Genova non esiste. Non esiste negli occhi di chi passeggia per le sue strade, perché non è una città, ma un\’entità mutevole. Provate voi, a perdervi in qualche strada genovese. Non ci riuscirete. Perché Genova sono tanti sentimenti sovrapposti, perché focaccia e cappuccino è solo un modo che abbiamo noi, genovesi, per rendere semplice un concetto che semplice non è. Perché raccontarvi che il tramonto a Boccadasse o da Spianata Castelletto è unico, non è abbastanza. Noi ve lo raccontiamo, così che sia possibile dire \ci sono stato!\”. Ma non è così. Genova è una vita, così diversa e così complessa. Con storie che sfociano in pura leggenda, con intere strade che trasudano storie gloriose ormai perdute, ma solo chi saprà girare in silenzio per piazza Sarzano e i suoi meandri, nelle ventose giornate di novembre, con il cielo che sembra di vetro, saprà riconoscere l\’Atlantico. E chi sarà in grado di scendere le scalinate di Marassi, senza cercare la bellezza, saprà commuoversi. Dalla stazione di Nervi alla prima imboccatura nella passeggiata, non chiedetevi se vale la pena scattare una fotografia. Chiedetevi dove siete già stati lì, con il vostro cuore, tanti anni fa, quando vi siete innamorati quel giorno d\’estate. Chiedetevelo in silenzio, magari ascoltando una musica lontana, perché la risposta è dentro di voi. Genova non esiste, perché non è una città. Qui non si celebra la meraviglia, qui si è. Lasciatevi perdere.”

Aggiungi il tuo commento

Condividi


GLI ULTIMI COMMENTI SU QUESTO POSTO

Tutti i campi sono obbligatori

La tua esperienza personale può essere di grande aiuto agli altri viaggiatori. Grazie!

Your email address will not be published. Required fields are marked *


Alcuni angoli simili