Fatti inspirare con storie dalle isole greche

La Grecia è sicuramente uno dei luoghi che tutti vorremmo visitare almeno una volta nella vita, sia per scoprire Atene sia per godere della bellezza delle isole dell’Egeo.

Atene, culla della civiltà, centro della cultura e dell’arte classica, della filosofia, dei racconti di miti ed eroi e oggi centro economico e politico, conserva innumerevoli storie, ricchezze e attività preziose tutte da scoprire.

Tra una visita all’Acropoli, una passeggiata a Monastiraki e un aperitivo sulla spiaggia, questa città ha davvero un fascino speciale.

Oltre ad Atene, anche le isole greche rappresentano un patrimonio per la bellezza del mare, dei paesaggi e della gente. Le più note sono Creta, Mykonos, Santorini, seguite da Kos, Kalamata, Skiathos e molte altre; tutte offrono scenari meravigliosi.

In poche parole: si resta affascinati!

Per saperne di più su Atene e le isole greche, qui di seguito consigliamo una serie di letture e film che possono servire come fonte di ispirazione.
 

1. FILM

 

Le mie grosse grasse vacanze greche
 

Recensione

Diretto da Donald Petrie (“Miss Detective”, “Due irresistibili brontoloni”) da una sceneggiatura di Mike Reiss impregnata di umorismo da sitcom in stile anni ’70, “Le mie grosse grasse vacanze greche” non ha niente dell’autenticità casalinga de “Il mio grosso grasso matrimonio greco” (che era stato scritto da Nia Vardalos). Sette anni dopo la sua scoperta, Nia Vardalos potrà essere più magra e affascinante, ma sembra meno reale. Il suo personaggio è un’aspirante professoressa che, alla disperata ricerca di lavoro, ha accettato un incarico da guida turistica per un’agenzia scadente che porta i visitatori al Partenone e ad altri siti antichi.

 

 

Mediterraneo
 
 
Recensione

Mediterraneo” di Gabriele Salvatores è una commedia volutamente affascinante, la cui più audace presunzione è che l’amore, in una forma e nell’altra, fa girare il mondo. In realtà, è un po’ meglio di quanto sembri, avendo il buon senso di non scivolare nel sentimentalismo che lo attende ad ogni piè sospinto. Mediterraneo è stato nominato nel 1992 agli Oscar come miglior film in lingua straniera.

Siamo nel 1941, un anno dopo che l’Italia si è unita alla Germania nella guerra contro gli Alleati. Un piccolo gruppo di soldati italiani indisciplinati viene inviato in una piccola isola greca dell’Egeo per quattro mesi di vedetta. Tra loro ci sono un giovane tenente con la passione per l’arte, un sergente robusto che è la fonte di tutte le conoscenze dell’esercito, un ex contadino accompagnato dal suo amato asino, e altri tipi particolari.

Per un po’ di tempo i soldati vivono in un’aspettativa di calamità impreviste. C’è un villaggio sull’isola ma non c’è traccia di persone. Una notte vedono una terribile esplosione all’orizzonte e si rendono conto che la loro nave di soccorso è stata silurata. Come se non bastasse, il proprietario dell’asino impazzisce temporaneamente quando l’animale viene colpito per sbaglio. In un impeto di dolore il soldato distrugge la radio del gruppo. Gli uomini perdono ogni contatto con il mondo esterno.
 

2. ROMANZI

 

La Trilogia di Corfù
 

Recensione

La trilogia di Corfù è formata dal noto classico “La mia famiglia e altri animali” e dai suoi deliziosi seguiti, “L’isola degli animali” e “Il giardino degli dei”. Tutti e tre i libri sono ambientati sull’isola incantata di Corfù negli anni ’30 e raccontano la storia dell’eccentrica famiglia inglese che vi si trasferì. Per Gerald, lo zoologo in erba, Corfù era un paradiso naturale, brulicante di strani uccelli e animali che poteva raccogliere, osservare e curare. Ma la vita non era priva di problemi. La sua famiglia spesso era contraria alle sue attività di raccolta degli animali, soprattutto quando questi ultimi finivano nella villa o – peggio ancora – nel frigorifero. Con esilaranti ma accattivanti ritratti dei familiari e dei loro numerosi e insoliti tirapiedi, la Trilogia di Corfù cattura anche gli inizi dell’amore che l’autore ha sempre avuto per gli animali. Raccontata con immenso umorismo e fascino, questa meravigliosa narrazione della storia naturale di Corfù rivela un’infanzia rara e magica.
 

The Greek Persuasion
 

Recensione

Consumata da un mito su Zeus, una spada magica, e le anime gemelle, la professoressa greco-americana Thair Mylopoulos-Wright ha passato gran parte della propria vita alla ricerca dell’anima gemella. A trentuno anni trascorre un’estate in Grecia; lì, da sola su un’isola tranquilla, inizia a scrivere storie sulle esperienze di sua nonna nell’Egitto degli anni ’40, sulla giovinezza di sua madre nella Grecia degli anni ’60 e, infine, sulla sua stessa vita nell’America contemporanea, cercando, con un’esplorazione del passato, di dare un senso al futuro.

Passando dalla vita di Thair da trentuno a trentasei anni, The Greek Persuasion esplora la sessualità umana, la complessità dei rapporti madre-figlia e le scelte che le donne di generazioni diverse fanno quando scelgono o si accontentano del “principe (o della principessa) Quasi azzurro”. Thair troverà mai quella parte mancante che Zeus ha tagliato con la sua spada magica? O il
concetto di “Quello giusto” è solo una grande favola che l’ha lasciata alla ricerca di qualcuno che non esiste?
 

3. MUSICA

 

PLAYLIST DELLE ISOLE GRECHE

 

Aggiungi il tuo commento

Condividi


GLI ULTIMI COMMENTI SU QUESTO POSTO

Tutti i campi sono obbligatori

La tua esperienza personale può essere di grande aiuto agli altri viaggiatori. Grazie!

Your email address will not be published. Required fields are marked *


Alcuni angoli simili