Escursione a Gozo, l’isola sorella di Malta

Il mito narra che la ninfa tentatrice Calipso avrebbe trattenuto Ulisse per 7 anni su quest’isola paradisiaca. Il patrimonio di questo luogo però è tutt’altro che una leggenda, ei visitatori oggi scelgono volontariamente di bagnarsi nelle sue rive.

Malta è, in realtà, un arcipelago di otto isole, di cui Gozo è la seconda per grandezza. Offre un volto autentico e sereno. Qui si dice che gli abitanti lascino le chiavi infilate nella serratura della porta di casa e le auto aperte. Seppure questa tradizione sia in declino, è vero che i gozitani sono persone gentili che vivono in pace.

A Gozo si arriva dopo un breve tragitto in traghetto di 25 minuti. Le corse sono molto frequenti, con diverse partenze ogni ora. Lungo il tragitto è possibile ammirare la famosa laguna blu della piccola isola di Comino, il cui unico abitante è il guardiano.

Una costa spettacolare

Il litorale di Gozo è straordinariamente bello, ed era a Dwejra che si trovava la Finestra Azzurra, un arco in pietra che alla fine è crollato nel 2017. Tuttavia, in questo luogo rimane un paesaggio incredibile, fatto di scogliere rocciose con aperture che creano un vero e proprio passaggio verso il mare. Gozo vanta anche le spiagge più belle dell’arcipelago, in particolare Ramla Bay, la cui sabbia splendente può essere ammirata dalla cornice della grotta di Calipso.

Più a sud, Mgarr ix-Xini sembra un piccolo fiordo mediterraneo, con acque tanto trasparenti quanto calme. La costa di Gozo è anche punteggiata da molte saline più o meno attive. Il sale viene raccolto stagionalmente e questa rimane un’attività ancestrale sull’isola. Allo stesso modo, è possibile notare che gli abitanti coltivano il loro orto e producono molte verdure dietro le staccionate in legno.

Gozo è l’ideale sia per il riposo sia per le attività sportive:ha siti incredibili per immersioni subacquee, arrampicata su roccia, escursioni e percorsi per mountain bike. Nonostante il trasporto pubblico sia ben funzionante, consigliamo comunque di noleggiare un veicolo, uno scooter o anche un quad per spostarsi liberamente.

Un patrimonio millenario 

È fondamentale non dimenticare di visitare alcuni siti storici come i Templi di Gigantia, i cui megaliti sono considerati le più antiche strutture autoportanti del pianeta. Ci sono anche alcuni monumenti religiosi imperdibili, come il Santuario di Ta’ Pinu, un importante sito di pellegrinaggio maltese, e la cupola di Xewkija, una delle più imponenti al mondo. Nel cuore dell’isola, la cittadella di Victoria domina la città principale con il suo mercato locale, i vicoli pittoreschi e due teatri dell’opera. Dalla cima dei bastioni si possono ammirare i dintorni e il tramonto è degno di contemplazione, rammentando che queste mura hanno assistito al passaggio dei Templari e dei cavalieri che partecipavano alle crociate.

Sarà ormai chiaro che durante un viaggio a Malta, consigliamo vivamente di dedicare uno o più giorni alla scoperta della sorella Gozo, per una pausa rilassante su questa isola senza tempo.

Informazioni:

https://www.visitgozo.com/it/

https://www.lepetitmaltais.com

Traghetto: https://www.gozochannel.com

Aggiungi il tuo commento

Condividi


GLI ULTIMI COMMENTI SU QUESTO POSTO

Tutti i campi sono obbligatori

La tua esperienza personale può essere di grande aiuto agli altri viaggiatori. Grazie!

Your email address will not be published. Required fields are marked *


Alcuni angoli simili


Più angoli di Malta