Dove mangiare il miglior pesto genovese

Pizza with pesto. Pasta-Pesto. Pesto Sauce. Se c’è qualcosa di più identificativo di Cristoforo Colombo, per Genova, quel qualcosa è proprio il pesto. Ma il pesto genovese – come ogni altro piatto “sacro” per un territorio – deve rispettare per forza la tradizione. E trovare un pesto “come si deve” può essere un’impresa non facile fuori dal contesto ligure. Ecco allora una breve lista di luoghi dove poter mangiare (o addirittura degustare!) il piatto più famoso di Genova.

Intanto prendete appunti: basilico genovese DOP, pinoli italiani, parmigiano reggiano, pecorino sardo, aglio di Vessalico, sale marino grosso e olio extravergine di oliva della Riviera ligure. Qualsiasi modifica alla ricetta di base potrà dare anche una buona salsa, ma non sarà mai pesto.

E il basilico? Se le foglie verdi sono larghe e grandi, scartatele in partenza. Meglio ancora se le piantine arrivano direttamente dalle serre di Prà, quartiere di Genova quasi interamente  dedicato alla coltivazione del basilico.

Siete appena arrivati all’aeroporto, e ora volete provare il “vero pesto genovese”. Bene, dove si va? Su internet troverete centinaia di trattorie e ristoranti, ma il parere di un genovese saprà consigliarvi in maniera più approfondita!

Se avete preso un’auto a noleggio, una breve gita nel primo entroterra saprà regalarvi alcune gioie culinarie di tutto rispetto. All’Ostaia da U Santu sulle alture di Voltri potrete godere di una vista mozzafiato sul Golfo Ligure, a pochi chilometri dal centro città. Se il clima lo consente, vi consigliamo sicuramente di mangiare all’aperto, con i profumi dell’entroterra a fare da cornice al vostro viaggio gastronomico nella cucina ligure.

Poco distante, ma ancora di più sulla strada verso le alte colline che proteggono la Liguria, potrete trovare un altro ristorante “storico”. L’Osteria Baccicin du Caru era un’ottocentesca stazione di posta lungo la Via del Sale, ereditata e rimessa a nuovo dai nipoti Gianni e Rosella Bruzzone. L’Osteria si trova a Mele, in un ambiente totalmente diverso rispetto alla vicina costa. La campagna qui regna sovrana, e i piatti risentono già delle influenze del Basso Piemonte. Ma il pesto di Baccicin du Caru esalterà il vostro palato!

Spostandoci verso il centro di Genova,  vi suggeriamo tre locali molto diversi fra loro che sapranno però introdurvi nel rito mistico del vero pesto genovese. Entriamo nei vicoli – i carruggi – dal basso, da Piazza Caricamento. Nel cuore degli antichi vicoli, in Via dei Giustiniani, potrete fermarvi a pranzo o a cena (ma attenzione, la cucina chiude alle 9.30!) alla rinomata trattoria Sa Pesta. Un luogo antico, dove sarà facile trovare turisti ma anche tantissimi genovesi, che vengono a pranzo per gustare in pace le celebri torte salate e il pesto fatto in casa.

Se preferite un’atmosfera più intima, magari per una cena a due, a pochi passi da Sa Pesta potrete trovare il Ristorante Mangiabuono, in piazza San Bernardo. Piatti della tradizione cucinati al loro meglio, un’atmosfera semplice ma elegante e una grande cuoca dietro ai fornelli. Ma c’è anche chi porta il pesto in giro per il mondo, e questo è il caso di Roberto Panizza, titolare de Il Genovese, vicino alla Stazione Brignole. Qui il pesto è decisamente di casa!

A questo punto non vi resta che imbarcarvi, e portare con voi in valigia.. una forchetta!

Aggiungi il tuo commento

Condividi


GLI ULTIMI COMMENTI SU QUESTO POSTO

Tutti i campi sono obbligatori

La tua esperienza personale può essere di grande aiuto agli altri viaggiatori. Grazie!

Your email address will not be published. Required fields are marked *


Alcuni angoli simili