conservatorio

Dove ascoltare musica a palermo

Musicisti o appassionati di passaggio a Palermo hanno molte opzioni per ascoltare musica, classica, dal vivo e dance.

FABBRICA 102

Uno dei pochi bistrot di Palermo che offre musica dal vivo inedita si trova vicino al Porto e al Centro storico. Si può scegliere tra ristorantino, sala da thè e banco bar. Suonano soprattutto gruppi indie ma ci si può trovare un po’ di tutto. Molto frequentato da studenti ma anche da appassionati di musica di tutte le età. Suggerisco di provare tra più di 90 possibilità il cocktail dedicato a Hemingway, ovviamente a base di rum!

I CANDELAI

Un classico dei classici dal 1995 per i palermitani ma anche per i siciliani che arrivano dalla provincia per i concerti e i dj set di musica house ed elettronica, alcuni dei quali memorabili, della sua storia (Elliot Sharp, Alvin Curran, Tom Verlaine, Irio de Paola, Ravi Coltrane, Ralph Towner, Jonathan Ritchman, Paolo Frusu, Ianos Asur, Giovanni Sollima, Bandabardò, Radiodervish, Luca Madonia, Daniele Sepe, Vinicio Capossela, Mario Venuti, Claudio Coccoluto, Shantell, Calcutta, Cosmo…). Il locale è rimasto quasi immutato dagli anni ’50 e ha il fascino vintage di marmi e gessi. Oltre alla sua programmazione, il locale ospita selezioni di band per eventi nazionali-à.

L’AUDITORIUM DELLA RAI

La sede regionale della televisione di Stato italiana ha un piccolo auditorium molto intimo con una programmazione molto ricca seguita dal giornalista Salvatore Cusimano. Si trova in viale Strasburgo, nella zona dello Stadio, facilmente raggiungibile dal centro con l’autobus 101. I concerti sono spesso di jazz e pianoforte. Ci sono anche presentazioni di libri, eventi teatrali e culturali.

BOLAZZI

Nel centro di Palermo, sulla piazzetta Bagnasco che è ormai uno dei luoghi dell’aperitivo e con un arredamento suggestivo che unisce le luminarie delle feste dei santi siciliani al riuso di mobili antichi e del secolo scorso mischiati insieme. Si può ascoltare dal vivo rock e indie, anche con occasionali concerti a sorpresa (ho visto Niccolò Fabi suonare in acustico in una serata, normalissimo e con un brevissimo preavviso). L’uomo dei cocktail e lo stesso Mr. Bolazzi hanno un aspetto burbero ma è soltanto una sensazione: faranno di tutto per farvi trascorrere una serata lontano dai vostri problemi. 🙂

IL CONSERVATORIO BELLINI

Il 2018 è l’anno giusto per conoscere meglio quello che è uno dei conservatori più antichi d’Italia: ricorre il 400esimo anno dalla fondazione e c’è un ricchissimo programma di concerti (anche non troppo “classici” e con aperitivo). Oltre agli eventi istituzionali, il mio suggerimento è quello di intrufolarsi nei locali fingendosi studenti per ascoltare le prove dell’orchestra. Si tratta di uno spettacolo molto suggestivo perché i musicisti ripetono più volte e si possono apprezzare i miglioramenti, il talento e la concentrazione che c’è nello studio e i suggerimenti da parte degli insegnanti musicisti esperti.

 

Aggiungi il tuo commento

Condividi


GLI ULTIMI COMMENTI SU QUESTO POSTO

Tutti i campi sono obbligatori

La tua esperienza personale può essere di grande aiuto agli altri viaggiatori. Grazie!

Your email address will not be published. Required fields are marked *


Alcuni angoli simili