AVE, CESARE! ITINERARIO ATTRAVERSO LA SARAGOZZA ROMANA

Scegli la tua tunica migliore, indossa un bel paio di sandali e preparati a ripercorrere le strade di Saragozza pronto a trasformarti nel protagonista di un autentico peplo. Sei pronto a scoprire le numerose impronte romane della capitale dell’Ebro?

Più di duemila anni fa, alla fine del I secolo a.C, Cesare Augusto giunse nella penisola iberica per le guerre cantabriche e, oltre alla vittoria, l’imperatore decise di riorganizzare le provincie della Spagna romana. Augusto fondò così diverse città che furono battezzate in suo onore. Una di queste fu Caesaraugusta, la Saragozza romana. Sono passati più di due millenni, ma le impronte di quella città imperiale, fondata nel 14 a.C., sono ancora visibili nella capitale aragonese.


Statua di Augusto insieme ai resti dell’antica muraglia romana.

Caesaraugusta era protetta da una forte muraglia lunga tre chilometri con più di cento torri. La maggior parte di questa magnifica difesa fu distrutta o è ancora sepolta sotto le vie moderne, ma possiamo ancora ammirarne alcuni frammenti. Il più importante si trova in Avenida de César Augusto, tra la Torre de la Zuda e il Mercato Centrale. Questo frammento di muraglia, che si estende per vari metri, è presieduto da una statua dell’imperatore, copia in bronzo del famoso Augusto di Prima Porta, un regalo che Mussolini fece alla città negli anni ’40 del secolo scorso.


Museo del Foro


Resti archeologici del Museo del Foro


Tunnel sotterranei di epoca romana, Museo del Foro

Lì vicino, nella plaza de La Seo, troviamo il Museo del Foro, nascosto agli occhi del turista da un enorme e spettacolare cubo di marmo. Il foro era il luogo pubblico più importante delle urbes romane, poiché era lì che avveniva tutta la vita politica, amministrativa, religiosa e commerciale della città. Quello di Caesaraugusta occupava circa 33.000 m2 ed era leggermente decentrato verso il Porto Fluviale, che godeva di grande importanza e che ha anch’esso un museo che non si può non visitare.

Il foro si articolava su un grande spazio aperto ed era circondato da diversi portici, dove erano distribuiti gli edifici più importanti: la basilica, dedicata alle questioni giuridiche; la curia, di uso politico; il tempio principale, (i cui resti si trovano sotto la cattedrale di La Seo) e le taverne, che ospitavano locali commerciali. Curiosamente, questa distribuzione si mantiene quasi esatta anche oggi.

Dopo una breve passeggiata arriviamo alla prossima tappa: la calle de San Juan y San Pedro. È qui che furono scoperti nel 1982 i resti delle terme romane, datati intorno al I secolo a.C., e dove oggi si può visitare l’interessante Museo delle Terme. Purtroppo si è conservata solo parte della piscina, con resti di basi delle colonne e alcuni sostegni del portico alto cinque metri che la circondava. Anche così però vale la pena visitare la mostra per scoprire alcuni degli usi e costumi degli abitanti di Saragozza dell’epoca.


Vista del teatro romano di Caesaraugusta.

La nostra passeggiata per Caesaraugusta ci porta ora fino al magnifico teatro romano e al suo museo, che troveremo nelle vicinanze, nella calle de San Jorge. Mentre percorriamo le diverse parti del teatro, non è difficile immaginare le rappresentazioni artistiche che vi presero luogo dal I secolo d.C. §I vari scavi hanno riportato alla luce, oltre al resto, stupendi frammenti di colonne, sculture e fregi, alcuni dei quali si possono ammirare lì o al Museo di Saragozza, che offre una buona selezione di opere d’arte dell’epoca romana.

L’ultima fermata del nostro viaggio attraverso Caesaraugusta è nella chiesa di Santa Engracia, costruita nel secoli XV-XVI sui terreni dell’antica necropoli cristiano-romana. Nella cripta possiamo contemplare due magnifici sarcofaghi paleocristiani del IV secolo, decorati con stupendi rilievi dai temi che alludono a passaggi dell’Antico e del Nuovo Testamento e che sono un favoloso esempio di arte della fine dell’epoca romana nella città.


Replica in misura gigante di una statua di Augusto, nel mercato gastronomico Puerta Cinegia, Saragozza.

Maggiori informazioni: Passeggiata Romana (Saragozza Turismo)

Aggiungi il tuo commento

Condividi


GLI ULTIMI COMMENTI SU QUESTO POSTO

Tutti i campi sono obbligatori

La tua esperienza personale può essere di grande aiuto agli altri viaggiatori. Grazie!

Your email address will not be published. Required fields are marked *


Alcuni angoli simili