FESTA DEL PILAR, JOIN THE PARTY!

Ogni anno, all’arrivo del mese di ottobre, le strade di Saragozza si riempiono di musica, animazione e spettacoli per dare il benvenuto ai festeggiamenti più importanti, riuniti sotto il nome di Festa del Pilar (o anche Pilares, come la chiamano affettuosamente i  suoi “vicini”).

Sono poche le città europee che possono vantare una festa tanto animata e partecipata; nell’arco di quasi dieci giorni (quest’anno dal 6 al 14 ottobre) tutta la città si riversa tra le numerose attività e i festeggiamenti che hanno luogo in tanti punti di tutta la capitale aragonese e che inondano le vie di persone, sia del luogo che turisti. In giorni specifici, come il 12 ottobre, giorno della festa principale, la città arriva persino a duplicare la sua popolazione, e diventa impossibile non lasciarsi trascinare dall’atmosfera di festa e divertimento.

L’origine della festività si deve a una tradizione religiosa, secondo la quale la Vergine Maria apparve per miracolo davanti all’apostolo Giacomo nell’anno 40 d.C., quando Saragozza era una città dell’Impero Romano. Secondo questa tradizione di culto, l’apparizione avvenne nel luogo dove oggi sorge la Basilica del Pilar, una delle icone indiscusse della città, e dall’anno 1640 la città commemora la visita della patrona ogni 12 ottobre. Al giorno d’oggi, senza dubbio, il carattere religioso è passato in secondo piano, anche se continua a essere una parte importante del nucleo delle celebrazioni, e negli ultimi decenni la festa è diventata un vero e proprio festival popolare consacrato a musica, spettacoli, divertimento e allegria, il tutto condito dal carattere affabile e gioviale degli abitanti di Saragozza.



Il giorno principale, il 12 ottobre, ha luogo l’Offerta dei Fiori, una vistosa sfilata durante la quale migliaia di persone (lo scorso anno sono state più di 280.000) percorrono le vie del centro di Saragozza vestite con gli abiti tipici regionali o nazionali (oltre agli abitanti di Saragozza, partecipano anche persone di altre comunità e nazioni) per offrire fiori alla Vergine, la cui immagine si ricopre durante la giornata di uno stupendo e gigantesco mantello floreale nella piazza del Pilar. Il giorno successivo ha luogo un’offerta simile, quella della frutta, che come suggerisce il nome consiste nel portare alla Vergine frutta e altri alimenti.

Ma oltre alle offerte e ad altri atti di origine religiosa o tradizionale (come il Rosario di Cristallo), la festa lascia spazio a molte altre attività destinate a riempire di divertimento le strade, giorno e notte. I concerti e gli spettacoli musicali sono senza dubbio uno dei pezzi forti della festa, con spettacoli (molti dei quali gratuiti) sparsi in diversi luoghi della città, tra cui la piazza del Pilar, dove è possibile vedere personaggi dal taglio nazionale e internazionale e stili per tutti i gusti: pop, rock, jazz, elettronica, hip hop… Quest’anno i manifesti annunciano spettacoli di artisti come Kase.O, Ara Malikian, Steve Aoki, Izal o Vetusta Morla.

Nella lunga e fitta agenda della festa c’è anche spazio per spettacoli di strada, opere teatrali, eventi culturali, attività per bambini, manifestazioni, sfilate di giganti e pupazzi, degustazioni di prodotti gastronomici, posti per mangiare in strada, spettacoli di gruppi folkloristici e spettacolari fuochi d’artificio, come quelli che annunciano la fine della festa. Tutto questo senza dimenticare le attrazioni del luna park, l’animazione dei tifosi sportivi e altri spettacoli come la corrida.

Se non ti spaventano la calca, il divertimento e le interminabili notti di festa, Saragozza e la sua Festa del Pilar ti aspettano. Indossa il tuo cachirulo e goditi la festa!

PER MAGGIORI INFORMAZIONI: Festa del Pilar (Comune di Saragozza)


Aggiungi il tuo commento

Condividi


GLI ULTIMI COMMENTI SU QUESTO POSTO

Tutti i campi sono obbligatori

La tua esperienza personale può essere di grande aiuto agli altri viaggiatori. Grazie!

Your email address will not be published. Required fields are marked *


Alcuni angoli simili